Risparmio energetico

La prima fonte di energia alternativa è il risparmio. Un uso sensato e responsabile degli elettrodomestici e di tutti gli apparecchi elettronici è il primo passo per aiutare l’ambiente.

Perchè se si utilizza solo l’energia necessaria e si evitano gli sprechi, oltre a un notevole risparmio in bolletta, alleggerisce anche il peso e l’impatto che ogni nostra azione ha sull’ecosistema.

Uno dei nostri punti di forza è il rispetto per l’ambiente. Ecco quindi alcuni semplici consigli per contribuire anche tu a risparmiare soldi e inquinamento all’ambiente.

Fare attenzione ai consumi, per non incorrere in spese eccessive e impreviste, diventa quindi non solo un obbligo morale relativo al limitare gli sprechi tenendo ad un rispetto dell’ambiente attento e accurato ma anche una necessità, vista la situazione economica che stiamo affrontando. La gestione accurata degli impianti domestici e la loro corretta manutenzione due attività da attuare in maniera costante.

La temperatura di casa

Monitorare con attenzione la temperatura dall’interno delle stanze è una buona regola per non sprecare inutilmente calore ma anche per avere un occhio di riguardo per la nostra salute. Temperature troppo fredde in estate e troppo alte in inverno non giovano al benessere della persona. Oltre a questo, esiste anche una normativa nazionale (DPR 412/1993), che stabilisce a 20 gradi centigradi la temperatura ideale per avere ambienti salutari. Non riscaldiamo gli ambienti che non utilizziamo. Se ci sono stanze inutilizzate non riscaldiamole come le altre: questo permette di ottimizzare il costo del riscaldamento anche in grandi abitazioni.

La caldaia di casa

Il corretto funzionamento della caldaia passa soprattutto dalla sua manutenzione. Controllarla periodicamente aiuta a mantenerne l’efficienza e la funzionalità evitando degli inutili sprechi. Se si effettuano dei controlli periodici si possono individuare subito le anomalie e avvertire il tecnico abilitato. Questi controlli -oltre ad essere obbligatori per legge- sono fondamentali per la sicurezza e il benessere dell’intera abitazione.

Durante la notte, e nei momenti di assenza prolungata è sempre meglio spegnere la caldaia. 

L’isolamento

Evitare la dispersione del calore invernale e del fresco estivo sono due accorgimenti per risparmiare. Attraverso gli isolanti come gli infissi e i serramenti, oltre che i cappotti termici, è possibile ridurre notevolmente la bolletta. Investire su porte e finestre ad alta conservazione termica può aiutare a mantenere comfort e calore all’interno dell’abitazione.

Attenzione ai tendaggi

Durante la stagione invernale, ponete molta attenzione ai tendaggi delle vostre abitazioni. Non utilizzate tende lunghe, che arrivano a terra: rischiano di coprire i termosifoni e le altre fonti di calore. Con questo accorgimento si possono risparmiare fino al  40% sulla spesa del riscaldamento. Molta attenzione deve essere riservata anche agli spifferi: cercare di tamponare tutte le possibili fughe di calore/raffrescamento aiuta a limitare gli sprechi.

Le valvole termostatiche

Le valvole termostatiche sono un semplice dispositivo installato sui caloriferi che può essere utile per limitare e regolare il consumo dell’acqua calda per il riscaldamento. Sostituire la valvola manuale con una termostatica permette di diminuire fino al 15% lo spreco energetico. Ricordiamo anche che è buona cosa far uscire l’aria in eccesso dai radiatori così da permettere all’acqua di circolare più facilmente.

Gli elettrodomestici

Per risparmiare energia elettrica, un ruolo importante lo ricoprono gli elettrodomestici. Scegliere apparecchiature di classe A è la prima regola. Ma non basta. Una corretta manutenzione permette di mantenere elevate le prestazioni, limitando i consumi. E più gli elettrodomestici vengono curati, più durano.  Ricordatevi inoltre di utilizzare lavastoviglie e lavatrice solo a pieno carico

Gli elettrodomestici e l’illuminazione

La maggior parte del consumo di energia elettrica viene dall‘illuminazione e dagli elettrodomestici. Per questo motivo, bastano semplici accorgimenti per risparmiare e ridurre fino al 40% l’utilizzo dell’energia. Ecco l’elenco dei consigli più “popolari”.

  • Spegnere la luce nelle stanze in cui non è necessaria;
  • Sostituisci le lampadine a incandescenza con modelli  a basso consumo. Costano un po’ di più ma il risparmio è assicurato.
  • Acquista elettrodomestici a basso consumo o di maggiore efficienza energetica (Classe A+ e A++).
  • Imposta il computer nel modo “Risparmio Energetico” quando non lo utilizzi per qualche tempo. Nel caso dei portatili togli la batteria quando sei collegato alla rete elettrica (riduce il consumo e prolunga la vita dell’apparecchio).
  • Il frigo e congelatore devono essere distanti da fonti di calore e lontani di almeno di 10 cm  dai muri. Imposta il termostato su temperature intermedie, sbrina regolarmente e controlla la chiusura della porta. Il frigo è l’elettrodomestico che incide di più sulla spesa energetica perché funziona 24 ore su 24, tutto l’anno.