All posts in: Marketing

croce

Parte la campagna informativa sulla fine della tutela elettrica

Vicinanza ai clienti, trasparenza della comunicazione, sicurezza. Si basa su questi tre princìpi la nuova campagna di Agsm per informare i cittadini su che cosa cambierà con l’abolizione dall’1 luglio 2019 del regime della tutela elettrica. Una campagna necessaria per informare le numerose persone (24milioni in Italia, quasi il 70 per cento del mercato) che, ancora oggi, acquistano l’energia in regime di tutela e che, verosimilmente, mancano degli strumenti adeguati per prendere decisioni su che cosa fare. La campagna di Agsm partirà a gennaio 2018 con annunci pubblicitari sui media locali (stampa e radio), affissioni e pubblicità sui mezzi di trasporto pubblico, punti informativi e comunicazione attraverso organizzazioni con presenza diffusa sul territorio.

croce

I tre soggetti degli annunci pubblicitari contengono domande che molte persone si pongono accompagnate da un numero di telefono dedicato al quale rivolgersi (045 2212123):

  • perché avere un’informazione sulla bolletta è così difficile?
  • come mai sulla bolletta elettrica c’è oggi un nuovo marchio senza che si sia deciso di cambiare il fornitore?
  • dicono che finirà la tutela per l’energia elettrica, che cosa vuol dire?

Domande semplici alle quali, spesso, non corrispondono risposte chiare mentre, in vista dell’introduzione del nuovo regime, si moltiplicano le offerte degli operatori. La campagna informativa sarà realizzata anche attraverso i nove uffici di Agsm Energia nella provincia e l’ufficio di assistenza e consulenza itinerante. Agsm Energia definirà inoltre partnership con enti e associazioni con presenza diffusa sul territorio per istituire punti informativi e di consulenza. Con la campagna informativa, Agsm mette al primo posto l’obiettivo di aiutare a scegliere in una fase che presenta ancora incertezze per chi continua ad avvalersi del regime di tutela.  Oggi si possono attivare le forniture pagando energia e gas al prezzo regolamentato stabilito (trimestralmente) dall’Autorità per l’energia elettrica il gas e il sistema idrico (mercato tutelato), oppure scegliendo il prezzo più conveniente (fisso o variabile) sul mercato libero.

Il primo luglio 2019 arriverà a compimento il percorso di liberalizzazione del mercato avviato in Italia nel ‘99 con il decreto Bersani e proseguito nel 2007: il cliente non potrà più pagare l’energia e il gas al prezzo tutelato, ma dovrà scegliere un fornitore sul libero mercato. Sarà possibile continuare a comprare l’energia dallo stesso fornitore utilizzato nel regime tutelato, ma prima di sottoscrivere il contratto sarà opportuno valutare le opportunità offerte dal mercato.

E’ quanto mai utile, quindi, disporre d’informazioni chiare e corrette anche sulle eventuali conseguenze di una mancata scelta del fornitore dopo l’1 luglio 2019, non ancora completamente disciplinate.

“La conoscenza del nuovo regime non è ancora diffusa e, soprattutto, i clienti faticano a orientarsi nella moltitudine di offerte sul mercato”, ha dichiarato Michele Croce, presidente del Gruppo Agsm. “Riteniamo che un operatore come Agsm Energia, tradizionalmente vicino al territorio, debba dare per questo priorità all’informazione ai clienti e la nostra campagna va proprio in questa direzione”.

Schermata 2017-06-23 alle 12.23.54

Nuovi servizi digitali di Agsm Energia

Agsm Energia è sempre più vicina ai cittadini. E’ stato presentato questa mattina il nuovo Sportello online. Si chiama CountBox Web (https://countbox.agsm.it/) ed è integrato con i servizi mobile già attivi da tempo sull’app creata per smartphone e tablet. La piattaforma CountoBox è molto più di un semplice servizio web perché adotta i principi di “user experience” digital di nuova generazione: quelli dei social network. Accessibile con un click, con questa piattaforma il cliente può registrarsi velocemente e personalizzare il suo profilo e le proprie forniture con la stessa semplicità con cui naviga su Facebook.

Schermata 2017-06-23 alle 12.23.54

I servizi innovativi sono accessibili in modo intuitivo. Il Cliente può per esempio confrontare i propri consumi nei diversi periodi dell’anno e controllare lo stato dei propri pagamenti. Novità anche la possibilità di scaricare la propria bolletta in versione Inglese. A pochi mesi dalla partenza CountBox Web registra 13 mila utenti attivi e gli accessi alla piattaforma sono 105.000 (8 accessi medi per utente in sei mesi circa). Questi dati insieme denotano un utilizzo frequente e approfondito al servizio. Anche questo servizio relazionale va considerato nell’ottica della multicanalità di Agsm: ogni Cliente ha necessità diverse e Agsm deve rispondere a tutti in modo efficace. Sempre più clienti preferiscono l’accesso ai servizi digitali ma anche sul versante off line Agsm continua ad investire per migliorare il servizio e la qualità dell’esperienza del Cliente. In questa direzione vanno il recente ammodernamento del salone clienti e l’apertura dello sportello mobile che gira la città e i comuni della Provincia.

 

Schermata 2017-02-08 alle 10.22.53

L’amore si accende con Agsm

Il Gruppo Agsm ha deciso di sostenere anche per il 2017 le principali iniziative in programma per la settimana di San Valentino. Dal 9 al 17 febbraio infatti a Verona saranno organizzati molti eventi dedicati all’amore e agli innamorati.

Il Premio “Cara Giulietta” organizzato dal Club di Giulietta il 10 febbraio presso la Casa di Giulietta per premiare le lettere d’amore più belle, il ‘Love Film Fest’ rassegna dedicata al cinema sentimentale dal 9 al 14 febbraio al Palazzo della Gran Guardia, l’intera rassegna ‘Verona in Love’ dall’11 al 14 febbraio con le Luminarie dell’amore e lo spazio ‘Agsm in Love’, la gara sportiva ‘Gensan Giulietta e Romeo Halfmarathon’ in programma domenica 12 febbraio in cui è inserita la grande iniziativa d’amore di Agsm per Abeo “Il Sorpasso di Max” e la Duo Marathon, la competizione che si corre in coppia proprio intitolata ‘Agsm Duo Marathon’. E il 17 febbraio si chiuderà con l’evento degli innamorati del mondo digitale SEO&Love al Palazzo della Gran Guardia. Tutti eventi realizzati grazie al contribuito di Agsm.

Schermata 2017-02-08 alle 10.22.53

“Anche quest’anno abbiamo deciso di dimostrare il nostro amore per Verona, la nostra città”, commenta Fabio Venturi, presidente del Gruppo Agsm, “sostenendo le principali iniziative che si svolgeranno a Verona durante la settimana di San Valentino”.

Particolare rilievo avrà domenica 12 febbraio la speciale manifestazione d’amore di Agsm per Abeo “Il Sorpasso di Max”. “Da Main Sponsor della ‘Gensan Giulietta e Romeo Halfmarathon’ volevamo fare qualcosa in più”, spiega Venturi, “e così abbiamo deciso di fare un regalo speciale. Sono veramente orgoglioso di sostenere come Gruppo Agsm l’iniziativa “Il sorpasso di Max” per aiutare l’associazione Abeo. Donare 1 euro per ogni runner sorpassato dal campione Max Bogdanich durante la corsa del 12 febbraio è dimostrare che Agsm c’è, concretamente, con azioni pratiche e che è sempre al fianco delle associazioni e dei progetti socialmente utili. Siamo l’azienda dei veronesi, non mi stancherò mai di ripeterlo, ed è giusto che il nostro lavoro aiuti chi è meno fortunato di noi. Quindi il mio invito questa volta è proprio questo: venite a correre e fatevi superare da Max. Contribuirete insieme a noi a un’ottima causa e a un gesto d’amore”.

Novità anche per quanto riguarda l’illuminazione artistica della città.

“Come ormai consuetudine negli ultimi anni, per ‘Verona in Love’ installeremo i cuori nelle vie arterie del centro città, via Mazzini e via Cappello”, conclude Venturi, “Ma ci sono importanti novità anche sul fronte luci. Quest’anno infatti per la prima volta illumineremo Piazza delle Erbe con una cascata luminosa vermiglia e i Portoni della Bra con una calda luce rossa, insieme a Palazzo Barbieri e Palazzo della Gran Guardia, così da rendere l’atmosfera cittadina davvero romantica”. AGSM si presenta a Verona in Love anche con lo speciale spazio “Agsm in Love” per far conoscere al pubblico le ultime novità nell’ambito del progetto Verona Smart City. Per l’occasione presso lo spazio Agsm a chi scarica Verona SmartApp per navigare velocemente e gratis con il nuovo servizio (( freewifi@verona )), o fa vedere di averla già scaricata, sarà dato un simpatico gadget “con il cuore” dedicato agli innamorati. E su Verona SmartApp sarà dedicata una sezione alle Luminarie d’amore, con la mappa delle vie e piazze illuminate per San Valentino.

aet

Agsm Energia acquisisce Aet Italia

Agsm Energia, società commerciale del Gruppo Agsm, ha concluso un’importante operazione di crescita acquisendo il ramo commerciale di AET Italia (Azienda Elettrica Ticinese Italia), società commerciale con sede a Milano, controllata dal gruppo svizzero a capitale pubblico AET, che vende energia elettrica alle realtà industriali più attive sul mercato italiano.

L’accordo è stato sottoscritto la scorsa settimana dai vertici delle due società: per Agsm Energia dal presidente Giuseppe Stoppato che unitamente al direttore Floriano Ceschi ha portato avanti l’operazione. Per AET Italia l’accordo è stato siglato dal presidente Giorgio Tognola e dall’amministratore delegato Rocco Barzaghini.

fusione-loghi_png

L’operazione consente ad Agsm Energia di migliorare il proprio posizionamento sul mercato nazionale dell’energia e sviluppare ulteriormente la capacità commerciale della società così da incrementare il volume di affari e raggiungere nuovi segmenti di mercato grazie agli oltre 20.000 nuovi punti di fornitura acquisiti.

“Siamo molto orgogliosi di aver concluso questa importante operazione”, commenta Giuseppe Stoppato, presidente di Agsm Energia. E continua: “Abbiamo acquisito una rete di vendita avviata e consolidata ed un pacchetto di clienti che va ad integrarsi con il nostro consentendoci di aumentare volumi, fatturato e margini e allargare la nostra presenza in zone attualmente non presidiate da Agsm Energia”.

“Con questa operazione”, spiega Floriano Ceschi, direttore di AGSM Energia, “potremo sviluppare ulteriormente il business della nostra società che potrà proporre, tramite la rete commerciale di AET, il nostro portafoglio prodotti acquisendo nuovi clienti e completando la gamma di servizi a favore dei clienti AET con il gas e con le forniture alla clientela domestica“.

La capogruppo di AET Italia (Azienda Elettrica Ticinese Svizzera), è una società a capitale pubblico creata nel 1958 dal Canton Ticino allo scopo di produrre e commercializzare energia elettrica. Oggi AET valorizza le risorse rinnovabili del Ticino sfruttando per conto del Cantone oltre un terzo della produzione idrica del territorio cantonale e vendendo l’energia all’ingrosso ai distributori. In più di 50 anni di attività, AET è diventata il punto di riferimento cantonale per quanto concerne la produzione, il trasporto e il commercio dell’energia elettrica. Oggi l’Azienda può contare sulla produzione derivante da sei impianti idroelettrici propri, numerosi impianti fotovoltaici e da partecipazioni in Svizzera e all’estero. Il suo trading è attivo sui mercati energetici di Svizzera, Italia, Francia, Germania e Austria.

Agsm Energia commercializza energia elettrica su tutto il territorio nazionale con 350.000 punti di fornitura presenti su 5.000 Comuni Italiani per un valore della produzione di 611 milioni di euro.

municipio

Agsm Energia si aggiudica la fornitura di energia elettrica di tutte le utenze del Comune di Verona

Agsm Energia, la società commerciale del Gruppo Agsm, si aggiudica la fornitura di energia elettrica per tutte le utenze del Comune di Verona, compresa l’illuminazione pubblica.

Dallo scorso settembre e fino a tutto agosto 2017 gli edifici comunali, gli uffici, gli sportelli e tutte le strutture dell’amministrazione scaligera saranno fornite dall’energia della società di lungadige Galtarossa.

municipio

“Siamo molto orgogliosi di esserci aggiudicati il bando di gara del Comune di Verona”, commenta Giuseppe Stoppato, presidente di Agsm Energia, “perché per noi rappresenta una conferma non indifferente della nostra professionalità, della nostra solidità e della convenienza economica rispetto agli altri operatori”.

“Il bando di gara era a procedura aperta con aggiudicazione al prezzo più basso rispetto alla convenzione di Consip. Il contratto stipulato prevede la fornitura – attraverso 1.200 contatori – di 40 milioni di chilowattora di energia elettrica che il Comune utilizza per i consumi dei propri edifici e servizi ma anche per la pubblica illuminazione”, spiega Stoppato.

“Agsm Energia”, dichiara Floriano Ceschi, Direttore operativo della società, “gestisce più di 340 mila forniture di energia elettrica e gas in tutta Italia, ha nel proprio portafoglio 150 pubbliche Amministrazioni con oltre 6.000 forniture. Le pubbliche amministrazioni e la clientela business clienti Agsm hanno a disposizione prezzi competitivi ma anche servizi che semplificano ed agevolano la gestione del rapporto commerciale come portali web interattivi dedicati o la possibilità di invio di flussi informatici di fatturazione secondo le specifiche esigenze del cliente”

picasso-figure-amo-verona-jeune-garc3a7on-c3a0-la-langouste-1

Picasso a Verona grazie ad Agsm

Dal 15 ottobre, ad Amo Arena Museo Opera, palazzo Forti di Verona sono visibili più di 90 opere di Pablo Picasso. Fino al 12 marzo sarà possibile vedere un’opera per ogni anno della vita del pittore nell’arco temporale che va dal 1906 fino all’inizio degli anni ‘70.  Questa la novità assoluta della grande mostra che, dopo anni dall’ultima retrospettiva milanese dedicata al più ecclettico degli artisti del Novecento, vede il ritorno per la prima volta in Italia 91 opere tra le quali Nudo seduto (da Les Demoiselles d’Avignon del 1907), Il Bacio (la piccola e struggente tela del 1931) e La Femme qui pleure e il Portrait de Marie-Thérèse entrambe del 1937, solo per citare alcuni dei capolavori tra i molti concessi in prestito dal Musée national Picasso – Parigi.

Opere di pittura, scultura e arti grafiche creano un percorso capace di raccontare la metamorfosi a cui l’artista sottopone la rappresentazione del corpo umano, mentre la sua arte attraversa le fasi del pre-cubismo, del Cubismo, l’età Classica e il Surrealismo, fino a giungere agli anni del dopoguerra, superando le barriere e le categorie di “ritratto” e “scena di genere” per giungere sempre a un nuovo concetto di “figura”: quella che rese Picasso costruttore e distruttore al tempo stesso di un’arte solo sua, dal fascino inesauribile.

picasso-figure-amo-verona-jeune-garc3a7on-c3a0-la-langouste-1

Il viaggio nel processo creativo picassiano attraverso le sei sezioni di mostra porta a scoprire il perché delle produzioni in serie e del riprendere sempre lo stesso soggetto, per riprodurlo nel corso degli anni (e cavalcando le diverse epoche e stili) al fine di raccontare quanto fosse ossessivo per lui il ripetersi, nelle proprie creazioni, della figura umana e dei ritratti.

Tra foto e filmati d’epoca che accompagnano il visitatore alla scoperta del vissuto dell’artista, la mostra abbraccia l’arco temporale della sua produzione che va dal 1907 fino agli anni ‘70 e racconta – oltre all’entourage intellettuale e letterario e agli studi sul movimento che accompagneranno tutto il suo vissuto – anche la ricerca durante il primo dopoguerra di un nuovo primitivismo attraverso il disegno infantile, le fonti preistoriche e quel desiderio di liberarsi dalle forme che durerà fino agli anni ‘40.

Agsm_FB

L’amore si accende con Agsm

Dal 6 al 14 febbraio a Verona saranno organizzati molti eventi dedicati all’amore e agli innamorati che Agsm ha deciso di sostenere. La mostra dei prestigiosi gioielli di Federico Buccellati visibile al palazzo della Gran Guardia fino al 16 febbraio, la serata dedicata a Billie Holiday all’interno della rassegna Jazz&More all’hotel Due Torri, la copiatura a mano dell’intero testo di “Romeo e Giulietta” in occasione dei 400 anni dalla morte di Shakespeare organizzata dal Club di Giulietta, il ‘Love Film Fest’ dall’11 al 14 febbraio sempre in Gran Guardia, l’intera rassegna ‘Verona in Love’ con le luminarie dell’amore e la manifestazione sportiva ‘Gensan Giulietta e Romeo Halfmarathon’ in programma domenica 14 febbraio con la Duo Marathon, la competizione che si corre in coppia proprio intitolata “Agsm Duo Marathon”. Tutti eventi realizzati grazie al contribuito di Agsm.

Agsm_FB

“Quest’anno abbiamo deciso di amare a più non posso la nostra città”, commenta Fabio Venturi, presidente del Gruppo Agsm, “sostenendo le principali iniziative che si svolgeranno a Verona durante la settimana di San Valentino. Viviamo nella capitale dell’amore, resa celebre da William Shakespeare grazie al dramma di Romeo e Giulietta. Verona è conosciuta in tutto il mondo ed è meta, soprattutto nella prossima settimana, di moltissime coppie sia nazionali sia internazionali. Volevamo mettere il nostro sigillo sull’amore, sostenendo i principali eventi in programma nei prossimi giorni”. Particolare rilievo avrà “Agsm Duo Marathon”, la corsa dedicata alle coppie, in programma domenica 14 febbraio, che per la prima volta porterà il nome di Agsm.

Per i partecipanti sono stati studiati dei simpatici gadget che i runner troveranno nel pacco gara di coppia: un balsamo per le labbra e uno scaldamani, tutto marchiato Agsm. Ma non solo. “Da title sponsor volevamo fare qualcosa in più”, spiega Venturi, “e così abbiamo deciso di fare un regalo alle otto squadre iscritte in cui uno dei due compie gli anni proprio il 14 febbraio. Oltre a offrire loro l’iscrizione per AgsmDuo Marathon del 2017, le otto coppie saranno nostre ospiti per un romantico pranzo nell’elegante ristorante Vittorio Emanuele affacciato su piazza Bra e regaleremo a tutte il libro “A Verona mano nella mano” che li guiderà in passeggiate a due tra i posti del cuore della nostra città. Nel pomeriggio poi saranno accompagnati in una speciale visita ai luoghi più suggestivi di Verona, per proseguire verso sera con l’aperitivo Aperintorre sulla Torre dei Lamberti e per finire saranno nostri ospiti nel loggiato della Gran Guardia al dj set organizzato per Love Film Fest”.

Novità anche per quanto riguarda l’illuminazione artistica della città.

“Come ogni anno, la prossima settimana inizieremo ad installare i cuori sulle luminarie della Bra”, conclude Venturi, “ma abbiamo importanti novità anche sul fronte luci. Infatti quest’anno illumineremo per la prima volta di luce rossa, il colore del sentimento, Porta Nuova, oltre a Palazzo Barbieri e alla Gran Guardia. Speciali luminarie saranno installate anche in piazzetta Pescheria, via Mazzini e via Cappello, così contribuiremo a rendere l’atmosfera veramente romantica”.

granguardia

E allora? Com’è andata con Luttwak?

Vi è piaciuto Luttwak? L’argomento era di vostro gradimento? C’è qualcosa che possiamo migliorare? Avete qualche suggerimento per il prossimo incontro?

Sono solo alcune delle domande che sono state poste ai quasi mille partecipanti che hanno riempito lo scorso 22 gennaio l’auditorium della Gran Guardia per il primo degli appuntamenti di “Agsm Incontra” 

granguardia

Il voto medio su una scala di valori da 1 a 6 è stato 4,9, quindi la platea è stata ampliamente soddisfatta del primo appuntamento. Cos’è stato più gradito? Oltre all’autorevolezza e la competenza del relatore di fama internazionale, molto apprezzata è risultata l’attualità del tema, purtroppo sulle cronache dei giornali quotidianamente negli ultimi mesi. Ma non solo. “Si starebbe ad ascoltarlo per giorni” “Ottimi spunti di riflessione che i media di solito non danno” “Illuminante e provocatorio” sono alcune delle motivazioni al voto 6 lasciato dal pubblico. Qualcuno ha anche fatto notare che ogni tanto Luttwak divagava troppo, non concludeva il ragionamento iniziato e ha parlato troppo poco della questione Isis. Ma come hanno avuto modo di vedere i presenti, l’ospite è indomabile ed è così padrone dell’argomento da essere spesso un fiume in piena.

Non sono mancate le critiche soprattutto per il breve spazio concesso alle domande e sull’audio, non ottimale. Ma vi assicuriamo che nei prossimi appuntamenti miglioreremo anche questi aspetti! A proposito, voi partecipanti: avete lasciato spunti davvero interessanti! L’economista francese Jaques Attali, il giurista Stefano Rodotà, il giornalista Oscar Giannino e Vittorio Feltri, il critico d’arte Vittorio Sgarbi, il filosofo Massimo Cacciari e il medico Umberto Veronesi sono alcuni nomi che avete indicato come possibili prossimi ospiti.

State connessi: abbiamo già acceso i motori per organizzare il prossimo incontro! Collegatevi alla nostra pagina Facebook per ricevere tutti gli aggiornamenti sugli appuntamenti di “Agsm Incontra”: ne vedrete delle belle!

A prestissimo!

Per chi non ha potuto partecipare all’incontro, è possibile vedere la registrazione integrale del dibattito cliccando qui.